Aggiornamento: Visa e Mastercard negano lo stop al crypto-push

Ultimo aggiornamento: 1 marzo 2023

Aggiornamento: nonostante le recenti turbolenze nel settore, sia Visa che Mastercard rimangono impegnate nelle attività crittografiche e nelle strategie che le circondano.

Il direttore delle criptovalute di Visa, Cuy Sheffield, si sente obbligato a rispondere. Su varie piattaforme mediatiche Visa ha risposto alla copertura. Secondo Sheffield non vi è stato alcun cambiamento di direzione.

Il ruolo di Visa e Mastercard in questo ecosistema è intuibile: fornitori di servizi per le imprese e carte di pagamento. Mastercard ha già lanciato in precedenza numerose carte di pagamento, più recentemente in Brasile in collaborazione con Binance. Si sta esaminando anche le stablecoin. Visa e Mastercard vedono ancora un ruolo per sé in questo nuovo mondo finanziario.

Stanno sfruttando la consapevolezza del marchio e la fiducia delle aziende in cerca di partner. Recentemente Mastercard ha lanciato anche strumenti di sorveglianza per Bitcoin.

Visa e Mastercard aspettano ulteriori normative prima di scommettere completamente sulla strategia crittografica. I giganti dei pagamenti non fermano del tutto i piani, ma alcuni potrebbero sedersi nella sala d’attesa.

Le principali società di pagamenti statunitensi intendono mettere in pausa le loro collaborazioni con aziende del mondo delle criptovalute. Ciò avviene quando alcune note società di criptovaluta sono fallite, il che ha eroso la fiducia nel settore. Persone a conoscenza della situazione hanno riferito all'agenzia di stampa Reuters.

FTX e BlockFi sono stati due dei principali attori nel mondo delle criptovalute che sono implosi nel 2022. Ciò ha causato una maggiore attenzione normativa nel settore e ha avuto un impatto anche sugli investitori. Visa e Mastercard hanno deciso di ritardare il lancio di alcuni prodotti e servizi legati alle criptovalute finché le condizioni di mercato non miglioreranno. Sottolineano anche la mancanza di linee guida e regole. Una nuova startup tecnologica a volte può correre un po’ più di rischio rispetto a Mastercard o Visa. Anche loro devono affrontare autorità di regolamentazione e possibili sanzioni in quanto processori di pagamento.

Le fonti di Reuters, per inciso, sono anonime.

"I precedenti fallimenti di alto profilo nel settore delle criptovalute ci ricordano che abbiamo ancora molta strada da fare prima che le criptovalute diventino parte dei pagamenti e dei servizi finanziari tradizionali", ha affermato un portavoce di Visa. Visa è il più grande processore di pagamenti al mondo. Il portavoce ha aggiunto che ciò non cambierà la strategia dell'azienda e si concentrerà sulle criptovalute.

Un portavoce di Mastercard ha affermato: "I nostri sforzi rimangono concentrati sulla tecnologia blockchain sottostante e su come può essere applicata per affrontare i punti critici attuali e costruire sistemi più efficienti".
Negli ultimi anni le principali società di pagamento hanno mostrato interesse per bitcoin, o meglio “cripto”. Esistono diverse carte di pagamento in tutto il mondo provenienti da borse o broker, ad esempio utilizzando la rete Visa o Mastercard.
Autore
  • Gabriele Spapperi

    Gabriele Spapperi è un veterano investitore in criptovalute e specialista in tecnologia blockchain. È rimasto affascinato da Bitcoin e dai registri distribuiti mentre studiava informatica al MIT nel 2011.

    Dal 2013, Gabriele ha scambiato attivamente le principali criptovalute e identificato progetti in fase iniziale in cui investire. Contribuisce con articoli alle principali pubblicazioni fintech condividendo le sue intuizioni sulla tecnologia blockchain, sui mercati delle criptovalute e sulle strategie di trading.

    Con oltre un decennio di esperienza nel settore delle criptovalute, Gabriele fornisce approfondimenti e analisi affidabili sugli ultimi sviluppi delle risorse digitali e delle piattaforme blockchain. Quando non analizza i mercati delle criptovalute, Gabriele ama i viaggi, il golf e il buon vino. Attualmente risiede ad Austin, in Texas.

errore: Alert: Il contenuto è protetto !!